24 gennaio 2010


Qualche concerto italiano di sei-sette anni fa ce li mostrò un po' indecisi tra progressive di antica nozione, sindromi Stereolab e sincopi ritmiche alla Dr Nerve. Quattro anni di quasi silenzio dopo il loro ultimo album come Jaga Jazzist - ma niente affatto di inattività a livello individuale - e il gruppo guidato da Lars Horntveth torna ora come nonetto con One-Armed Bandit. Sorpresa!