20 marzo 2011


Iniziative si stanno prendendo a vario titolo anche all'interno delle comunità internazionali di musicisti per dare aiuto, consapevolezza e speranza in seguito ai catastrofici eventi in Giappone. Shinji Masuko, giornalista e membro dei gruppi DMBQ e Boredoms, tra i primi ha lanciato un appello rimbalzato attraverso parecchi blog, indicando recapiti e modalità per donazioni alla Croce Rossa o alla Japan Society's Earthquake Relief Fund. In donazione andranno anche tutti i proventi del festival con giovani artisti e musicisti giapponesi 'We Don't Care About Music Anyway' in corso da domani al 23 marzo al londinese Cafe Oto; lo stesso sarà per due concerti a New York, il 27 marzo e il 9 aprile, in parte coordinati da John Zorn, con la partecipazione tra gli altri di Yoko Ono, Sean Lennon, Cibo Matto, Sonic Youth, Mephista, Marc Ribot, Uri Caine, Ryuichi Sakamoto, Bill Laswell, Philip Glass, Hal Willner, Lou Reed, Laurie Anderson. Messaggi di Shojiro Ishibashi, Jojo Hiroshige e Otomo Yoshihide - quest'ultimo ha cancellato tutti i suoi immediati impegni all'estero, e qui ne spiega i motivi - sono riportati, in versione in lingua inglese, in un post dal titolo 'It's only Music' presso il blog dello Steim ad Amsterdam.

http://www.japansociety.org/earthquake
http://tinyurl.com/4a8uhjk
http://www.cafeoto.co.uk/we-dont-care-about-music-anyway.shtm
http://www.downtownmusicgallery.com/Main/news/Newsletter-2011-03-18.html
http://www.steim.org/STEIMBLOG/?p=1992