23 maggio 2011


Nel mezzo dei turbinosi eventi della rassegna londinese Short Circuit organizzata la scorsa settimana dall'etichetta Mute, Simon Fisher Turner ha presentato un nuovo lavoro scritto a quattro mani con Mira Calix, Dead Men Can't Run, avvalendosi della collaborazione della violoncellista Laura Moody (Elysian Quartet) e delle apparizioni di un figurante, Steve. Un brevissimo estratto si vede - si fa per dire, nel buio catacombale di quell'area della Roundhouse - in http://tinyurl.com/3ttpjol

http://muteshortcircuit.wordpress.com
http://www.simonfisherturner.com