16 novembre 2011


Odd Time è il titolo che Eugene Chadbourne ha scelto per l'album di canzoni registrato con Warren Smith lo scorso marzo, titolo che certamente allude al libro di esercizi di lettura a prima vista - Odd Time Reading Text, di Louis Bellson - che Smith gli regalò in occasione di un concerto tenuto nel suo appartamento all'epoca della "loft jazz scene" nella New York di fine anni settanta. L'episodio è stato riferito tempo fa dallo stesso Chadbourne, nel redigere una breve biografia del veterano batterista: si legge ad esempio in www.cmt.com/artists/az/smith_warren_percussion_/bio.jhtml. Su YouTube si trova un momento della seduta di registrazione di Odd Time, mentre una recensione del concerto in solo che Chadbourne ha tenuto poche sere fa al londinese Cafe Oto si trova in LondonJazz, introdotta da un disegno di Geoffrey Winston.

www.youtube.com/user/EngineStudiosNYC#p/u/2/7gUV_gIf3ug
http://londonjazz.blogspot.com/2011/11/review-eugene-chadbourne.html