10 maggio 2013


Va in onda questa sera alle 22.30 l'ultima delle cinque puntate dedicate questa settimana a Ian Carr e Nucleus, curate da Riccardo Bertoncelli per Birdland. L'intera serie si recupera in podcast al sito della Rete Due della svizzera RSI: http://retedue.rsi.ch/birdland
Un raro filmato dell'agosto 1972 - quando con Carr c'erano Alan Jackson, Roy Babbington, Dave McRae e Brian Smith - è conservato negli archivi del festival belga Jazz Middleheim.

"Formati nel 1969 dal trombettista Ian Carr, i Nucleus furono fra i primissimi gruppi della scena inglese ad abbracciare il nuovo credo del jazz-rock lanciato da Miles Davis. Sin dal loro primo disco Elastic rock (Vertigo 1970) la band - con una line-up che oltre al leader comprendeva Karl Jenkins (oboe, piano), Brian Smith (sax, flauto), Chris Spedding (chitarra, bouzouki), Jeff Clyne (basso) e John Marshall (batteria) - si segnalò per la perizia tecnica e per una vena musicale che li assimilava appunto al mondo sonoro del nuovo Miles Davis più che al sound dell’emergente scena di Canterbury, alla quale erano comunque legati. I Nucleus di Ian Carr - che diventò poi anche apprezzato saggista (sua una nota biografia di Davis) - restano una delle più belle espressioni della musica inglese a cavallo tra i ’60 e i ’70."

www.iancarrsnucleus.net
http://retedue.rsi.ch/birdland