17 maggio 2015


Si consultano attraverso Bandcamp alcune recenti operine private di Denis Tagu - già campione di ubuismo leggero in Hellebore, Look De Bouk e Toupidek Limonade - consegnate al mondo con sigla Tagubu: un album cucito attorno al canzoniere dell'attore comico André Raimbourg - detto Bourvil - con trionfo postumo di synth anni ottanta (Chante avec Bourvil!), un'ambigua microcollezione fintoletteraria con trilogia per l'artista visiva Amanda Manitach e dilogia per Robert Wyatt (Miss Elianus), un elenco in fieri di improvvisazioni al pianoforte ispirate a singole parole suggerite dal pubblico (Give Me A Word...)... Il tutto a prezzo simbolico, secondo il motto della casa madre InPolySons: "Musiques inattendues, hors les normes, hors des sentiers battus et des trusts commerciaux".

http://tagubu.bandcamp.com